stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
logo del comune
Città di Vigone
Stai navigando in : Le News
Poste, tempi prospettati per miglioramento del servizio non compatibili con esigenze dei territori

Comunicazione della senatrice Zanoni sugli attuali problemi delle poste:

"Il sottosegretario Giacomelli ha sottolineato che il settore postale negli ultimi anni è stato interessato da molti cambiamenti, soprattutto rispetto al contesto normativo, con un passaggio delle funzioni di regolamentazione e di vigilanza dal ministero dello Sviluppo Economico all'Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni (Agicom). E' l'Autorità dunque a svolgere un'azione di valutazione del piano di razionalizzazione della gestione degli uffici postali
Il Ministero oltre ad essere più volte intervenuto affinché ci fosse un effettivo confronto tra Poste Italiane, regioni e gli enti locali, favorendo correzioni e intese tra l'azienda e i territori, si è attivato nella fase di definizione del nuovo contratto di programma. Questo nell'ottica di evitare ove possibile l'attuazione del piano di rimodulazione e razionalizzazione degli sportelli. Ha inoltre concluso una fase di negoziazione con Poste Italiane che ha dato luogo ad una nuova impostazione del contratto che valorizza la capillarità della presenza di Poste sul territorio.
E' in corso un incremento temporaneo del personale di Poste per lo smaltimento delle giacenze esistenti per ripristinare una situazione di normalità
Poste Italiane S.p.A., in qualità di fornitore del servizio postale universale, è autorizzato all'attuazione graduale di un modello di recapito a giorni alterni degli invii postali rientranti nel servizio stesso, da applicare in tre fasi nell'arco del triennio 2015-2017, di cui è attualmente in corso di attuazione la seconda fase.
L'applicazione del modello è oggetto di costante monitoraggio da parte dell'Autorità la quale, a partire dal mese di febbraio 2018, termine di attuazione del modello stesso, dovrà valutarne i risultati e decidere se prorogarlo o no.
Per quanto riguarda gli effetti della nuova modalità di recapito sulle spedizioni postali di quotidiani e periodici settimanali ai lettori abbonati, la delibera n. 395/15/CONS impone a Poste Italiane S.p.A. di formulare un'offerta commerciale integrativa, che garantisca la distribuzione postale di tali prodotti editoriali anche nei giorni della settimana non coperti dal recapito a giorni alterni. Il punto critico di questo modello è la concreta sostenibilità economica dell'offerta sia per gli editori sia per Poste Italiane, dovendosi trovare un punto di equilibrio che sia in grado di coprire non solo i costi minimi di gestione, ma tutti quelli legati allo svolgimento del servizio postale universale. Su tali aspetti il Governo non ha poteri di intervento diretto, nel frattempo, la Società Poste Italiane S.p.A., si è impegnata a continuare ad assicurare la distribuzione dei periodici per cinque giorni a settimana, secondo le condizioni economiche e giuridiche previgenti, anche nei Comuni serviti a giorni alterni."
   Le news
Città di Vigone - Piazza Palazzo Civico, 18 - 10067 Vigone (TO)
  Tel: 011.98.04.269   Fax: 011.980.27.24
  Codice Fiscale: 85003470011   Partita IVA: 04004340016
  P.E.C.: comunevigone@postecert.it   Email: segreteria@comune.vigone.to.it
Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento