Domande Frequenti

Dettagli del documento

Elenco di risposte alle domande più frequenti raccolte dalle richieste di assistenza dei cittadini.

L'ufficio affissioni tel. 011.9804269 (interno 201 sig.ra SITO) ricevimento al pubblico :vedi orario uff.anagrafe.

Argomenti:

Agevolazioni Mensa Scolastica


Il Regolamento Comunale per le prestazioni sociali prevede la concessione di riduzioni o esenzione totale del costo del servizio a favore dei minori in età scolare residenti a Vigone che fruiscono della Mensa Scolastica.
Le agevolazioni sono concesse con riferimento all'indicatore ISEE come da seguente tabella:

Indicatore ISEE                                                                               Riduzione prevista

Fino a Euro 4.074,78                                                                               Esenzione totale
da Euro  4.074,78   a    4.753,88                                                                     80%
da Euro  4.753,88   a    5.433,01                                                                     60%
da Euro  5.433,01   a    6.112,15                                                                     40%
da Euro  6.122,15   a    6.791,25                                                                     20%

Per poter usufruire delle agevolazioni occorre presentare all'Ufficio Politiche Sociali, all'inizio di ogni anno scolastico, apposita richiesta corredata di copia dell'Attestazione ISEE in corso di validità.
E' necessario inoltre, prima della presentazione della domanda, rivolgersi all'Assistente Sociale  che provvederà ad inviare al Comune apposita relazione sociale

La domanda deve essere compilata e inviata al Comune telematicamente attraverso il servizio on line disponibile sul sito del Comune di Vigone al seguente indirizzo:

https://www.servizipubblicaamministrazione.it/Servizi/FiloDiretto/ProcedimentiClient.Aspx?CE=Vgn864&IDGruppoSelez=5099

e accedendo con SPID/CIE (per i cittadini non italiani senza SPID/CIE è possibile accedere previa registrazione):

 Documenti da allegare:     Attestazione ISEE

    

Solamente per coloro che non sono in possesso di SPID/CIE, è possibile presentare la domanda a mezzo mail o direttamente all'Ufficio utilizzando l'allegato modulo ed allegando i seguenti documenti:

  Attestazione ISEE

  Copia Documento Identità 




Documenti

Modulo richiesta

Ultima modifica il 22/02/2017 16:01

Argomenti:

Entrata in vigore della nuova legge regionale n. 18 del 19.07.2004 relativa a : identificazione elettronica degli animali da affezione.


ANAGRAFE CANINA DAL 5 NOVEMBRE 2004 ARRIVANO I MICROCHIP

1) La nuova Legge Regionale n° 18 del 19/07/2004 abroga la Legge Regionale n°20 del 13/04/1992;


2)  Cosa dispone la nuova Legge con decorrenza dalla data del 05/11/2004:

a) La gestione dell’Anagrafe Canina (emigrazioni, immigrazioni, decessi, iscrizioni, etc) viene trasferita all’A.S.L.10 di Via Poirino n° 9 Pinerolo (TO) – tel. 0121/235483-fax 0121/235424;

b) il cane viene identificato tramite microchip anziché con il tatuaggio che non verrà piu’ effettuato. Il Microchip viene applicato tra l’orecchio sinistro e la spalla del cane, il costo del medesimo è stato fissato in € 3,50;

c) L’iscrizione del cane avviene contestualmente all’applicazione del microchip e può essere effettuata:

  • Presso il servizio veterinario dell’ A.S.L TO3 (previo appuntamento telefonico); 
  • Presso ambulatorio veterinario privato;

d) Entro il 60° giorno dalla nascita il cane o la cucciolata deve essere microchippata;

e) Presso la Polizia Municipale, in ossequio alla nuova normativa, ci si dovrà recare esclusivamente per:

  • denunce di smarrimento dell’animale, che il cittadino è tenuto a presentare entro tre giorni dall’evento; 
  • Segnalazioni di eventuali cani randagi rinvenuti vaganti sul territorio comunale;

f) Gli Uffici Comunali NON sono tenuti alla compilazione della scheda d’iscrizione, pertanto gli interessati devono rivolgersi unicamente agli indirizzi di cui sopra, tranne che per i cani già iscritti e tatuati con il vecchio sistema.


PASSAPORTO PER CANI GATTI E FURETTI

Dal 1 ottobre 2004 cani, gatti e furetti che dovranno accompagnare il proprietario all’estero dovranno essere muniti di PASSAPORTO PER GLI ANIMALI DOMESTICI, riportante i dati anagrafici dell’animale, con gli estremi del tatuaggio o del microchip e la fotografia (facoltativa), nonché i dati sanitari come la certificazione delle vaccinazioni, delle visite e di altre indicazioni sullo stato di salute dell’animale. Per ottenere il PASSAPORTO, il proprietario dovrà presentarsi al Servizio Veterinario dell’ A.S.L di residenza con il proprio animale, munito di un documento di riconoscimento in corso di validità e del codice fiscale, nonché, per i cani, del certificato di iscrizione all’anagrafe canina regionale ed alla identificazione con tatuaggio leggibile o microchip.

Le modalità per il rilascio del PASSAPORTO sono consultabili sul sito ufficiale della Regione Piemonte: 

http://www.aslto3.piemonte.it/info/veterinari/sanita.shtml

 

Documenti

Argomenti:

L'Archivio è consultabile di norma nella giornata del sabato, previo appuntamento telefonico al n. 011/9804269 interno 218. 

Argomenti:

Assegno di Maternità
Che cos'è
È un contributo economico a sostegno della maternità (art. 74 della legge 26 marzo 2001 n. 151).
Possono richiederlo le cittadine italiane, comunitarie o extra-comunitarie residenti a Vigone, che hanno partorito, adottato o ricevuto in affidamento preadottivo, un bambino 
in assenza di altri trattamenti previdenziali o questi sono di importo inferiore.

A chi è rivolto
Le madri, al momento della richiesta, devono avere le seguenti caratteristiche:
    Essere residenti nel Comune di Vigone;
    Non beneficiare di alcun trattamento previdenziale di maternità o percepire un trattamento previdenziale (astensione obbligatoria di maternità erogata dall'Inps o altro ente previdenziale) di importo inferiore a quello erogato dal Comune.
    Cittadine comunitarie ed extracomunitarie: avere l'iscrizione anagrafica;
   Le Cittadine extracomunitarie devono essere in 
possesso di uno dei seguenti titoli di soggiorno:
Permesso di Soggiorno CE Unico per Lavoro o con Autorizzazione al Lavoro
Permesso di Soggiorno CE per lungosoggiornanti (ex Carta di Soggiorno)
Permesso di Soggiorno CE di Protezione Sussidiaria o titolare di Status di 
Rifugiato Politico
possesso di uno dei seguenti titoli di soggiorno:
Permesso di Soggiorno CE Unico per Lavoro o con Autorizzazione al Lavoro
Permesso di Soggiorno CE per lungosoggiornanti (ex Carta di Soggiorno)
Permesso di Soggiorno CE di Protezione Sussidiaria o titolare di Status di 
Rifugiato Politico
   Per le cittadine dei paesi Tunisia, Marocco, Algeria e 
Turchia, in base agli Accordi Euro-Mediterranei stipulati con la Comunità 
Europea, è sufficiente produrre la fotocopia del Permesso di Soggiorno per 
motivi familiari oppure la fotocopia di un Permesso di Soggiorno avente durata 
almeno biennale


Limite ISEE  Euro  17.747,58  rivalutato annualmente

  
Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda
La domanda, deve essere presentata entro 6 mesi dalla data di nascita del figlio o dal suo ingresso nella famiglia anagrafica nei casi di adozione o affidamento preadottivo.

La domanda deve essere compilata e inviata al Comune telematicamente attraverso il servizio on line disponibile sul sito del Comune di Vigone 
al seguente indirizzo:
https://www.servizipubblicaamministrazione.it/Servizi/FiloDiretto/ProcedimentiClient.Aspx?CE=Vgn864&IDGruppoSelez=5099
e accedendo con SPID/CIE (per i cittadini non italiani senza SPID/CIE è possibile accedere previa registrazione):

Documenti da allegare:
    Attestazione ISEE
     Copia titolo di soggiorno (per cittadine extra UE)


Solamente per coloro che non sono in possesso di SPID/CIE, è possibile presentare la domanda a mezzo mail o direttamente all'Ufficio utilizzando l'allegato modulo ed allegando i seguenti documenti:
    Attestazione ISEE
      Copia titolo di soggiorno (per cittadine extra UE)
    Copia Documento Identità 

  Ulteriori informazioni e calcolo del diritto possono essere richieste 

  all'Ufficio Politiche Sociali del Comune di Vigone

 

Documenti

Richiesta A.M.

Ultima modifica il 17/02/2017 12:29

Argomenti:

Assegno nucleo familiare con tre figli minori


IMPORTANTE: Da marzo 2022 l’assegno al nucleo familiare sarà sostituito dall’Assegno UnicoLeggi sul sito dell’Inps tutte le informazioni per chiederlo.

Per l'anno 2022 l'assegno viene pertanto concesso unicamente per i mesi di gennaio e febbraio 

La soglia ISEE minorenni  2022 è pari a € 8.955,98 e l'importo mensile corrisponde a € 147,90.



Che cos'è
E' un contributo economico annuale a sostegno dei nuclei familiari in cui
sono presenti almeno tre figli minori di 18 anni (DPCM 452/2000).
Possono richiedere il contributo i cittadini italiani, comunitari o non-comunitari in 
possesso del permesso di soggiorno per lungo periodo (ex-carta di soggiorno), 
residenti nel Comune di Vigone e che convivono con tre o più figli minori che 
siano figli della persona richiedente, del coniuge o ricevuti in affidamento 
pre-adottivo.
Dal gennaio 2010, l'assegno viene riconosciuto anche ai cittadini stranieri titolari dello 
status di rifugiati politici e di protezione sussidiaria.

Requisiti
I genitori, nello specifico ed a titolo riepilogativo, devono possedere le seguenti 
caratteristiche:
Essere residenti nel Comune di Vigone;
Avere un nucleo familiare composto da almeno tre figli minori di 18 anni;
Essere cittadini/e comunitari/e
Essere cittadini/e extracomunitari/e  in possesso di uno dei seguenti titoli di soggiorno:
permesso di soggiorno CE unico per lavoro o con autorizzazione al lavoro
permesso di soggiorno CE per lungosoggiornanti (ex carta di soggiorno)
permesso di soggiorno CE di protezione sussidiaria o titolare di status di 
rifugiato politico
Per i cittadini/e dei paesi Tunisia, Marocco, Algeria e Turchia, in base agli accordi 
euro-mediterranei stipulati con la Comunità Europea, è sufficiente produrre la 
fotocopia del permesso di soggiorno per motivi familiari oppure la fotocopia di 
un permesso di soggiorno avente durata almeno biennale
Avere una indicatore della situazione economica equivalente (ISEE  2021) inferiore o pari
 ad Euro  8.788,99.

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda
La domanda, su apposito modulo scaricabile o da ritirare presso l'Ufficio Politiche Sociali 
deve essere presentata entro il 31 gennaio dell'anno successivo a quello per il 
quale viene richiesto l'assegno e devono essere allegate:
Copia attestazione ISEE
Copia del titolo di soggiorno
Copia documento identità
Per l'annualità 2021 l'importo complessivo dell'assegno nucleo familiare,
quando spettante nella misura intera, è pari a complessive Euro 1886,82
(ovvero Euro 145,14 per 13 mensilità).

Il calcolo dell'assegno viene effettuato sui mesi effettivi in cui si verifica il 
requisito di almeno tre figli a carico. Nel caso in cui questo requisito esista 
per un periodo inferiore ad un anno, l'importo dell'assegno sarà riparametrato 
al numero di mesi durante i quali nel nucleo sono stati presenti tre figli 
minori.

Ulteriori informazioni e calcolo del diritto possono essere richieste 
all'Ufficio Politiche Sociali del Comune di Vigone

Documenti

Richiesta ANF

Ultima modifica il 18/02/2017 17:12

Argomenti:

Per chi volesse calcolare l'importo del bollo auto in base alla targa del veicolo, può utilizzare il servizio on-line del Agenzia delle Entrate.
 

Argomenti:

I cittadini che:

. hanno trasferito la dimora abituale nel Comune di Vigone con provenienza da un altro Comune italiano o dall'estero o che siano privi di residenza a seguito di cancellazione anagrafica

. hanno cambiato abitazione a Vigone

devono presentare la dichiarazione all'Ufficio Anagrafe  


Si forniscono le informazioni e la modulistica


Per qualsiasi ulteriore informazione o chiarimento puoi telefonare al numero:

011 9804269 - int.  201 - 209



 



Documenti

INFORMAZIONI - ISTRUZIONI RICHIESTA RESIDENZA

Ultima modifica il 29/12/2016 09:54

DICHIARAZIONE RESIDENZA EDITABILE

Ultima modifica il 29/12/2016 09:54

ALLEGATO A

Ultima modifica il 29/12/2016 09:54

ALLEGATO B

Ultima modifica il 29/12/2016 09:54

CONSENSO PROPRIETARIO

Ultima modifica il 29/12/2016 09:54

ASSENSO GENITORE PER MINORI

Ultima modifica il 29/12/2016 09:54

DICHIARAZIONE RIFIUTI

Ultima modifica il 29/12/2016 09:54

Argomenti:

Dal 03/04/2018 il Comune di Vigone  rilascia  la CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA  -  C.I.E.


Il nuovo documento identificativo consiste in una tessera plastificata dalle dimensioni uniformate a quelle delle altre smart card, dotata di un chip informatico nel quale sono immagazzinate elettronicamente le informazioni anagrafiche del cittadino.

Non è più previsto il rilascio della Carta d'Identità in formato cartaceo se non per casi eccezionali adeguatamente documentati 

Documenti

Informazioni

Ultima modifica il 26/03/2018 09:15

Allegato A - Delega per richiesta C.I.E

Ultima modifica il 26/03/2018 09:15

Allegato D - Assenso espatrio minore

Ultima modifica il 26/03/2018 09:15

Allegato E - Richiesta C.I.E. minore straniero

Ultima modifica il 26/03/2018 09:15

Argomenti:

A seguito di apposita deliberazione della Giunta Comunale n. 186 del 29/12/2009, è possibile celebrare il matrimonio civile, oltre che nella Sala Consiliare del Comune, anche nel Teatro Comunale "Baudi di Selve" di Vigone. Gli interessati, potranno contattare l'Ufficio Stato Civile del Comune al numero 011/9804269 int. 201 per ogni informazione e prenotazione.

Con deliberazione di Giunta Comunale n.166 del 22/12/2022 è stato definito il seguente importo: "...

G)   MATRIMONI CIVILI

Residenti (almeno uno degli sposi)

500,00 euro + I.V.A.

  750,00 euro + I.V.A.

Non residenti

750,00 euro + I.V.A.

1.125,00 euro + I.V.A.

Rimborso spese per servizio antincendio = 100,00 euro + I.V.A. (non soggetto a riduzione per patrocinio) (per l'uso del Teatro Selve è obbligatorio servirsi del servizio antincendio del Gruppo Comunale di Protezione Civile).

..."

Argomenti:

DOVE:
Ufficio Anagrafe 

REQUISITI:
Essere residenti nel comune.

L'ufficio Anagrafe rilascia i seguenti certificati ed estratti: 

- stato di famiglia, 
- certificato di residenza, 
- certificato di cittadinanza, 
- certificato di stato libero, 
- certificato di stato vedovile, 
- certificato di godimento dei diritti politici, 
- certificato di esistenza in vita,

- certificato di nascita

- certificato di matrimonio

- certificato di morte

- estratto per riassunto dell'atto di nascita (anche su modello internazionale)

- estratto per riassunto dell'atto di matrimonio (anche su modello internazionale)

- estratto per riassunto dell'atto di morte (anche su modello internazionale)

I certificati anagrafici hanno validità di sei mesi. Possono avere valore anche successivamente, se l'utente dichiara in calce al certificato che le informazioni in esso contenute non hanno subito modifiche. Hanno validità illimitata i certificati non soggetti a modificazioni.

Dal 1° gennaio 2012 sono entrate in vigore le modifiche indrodotte dall'art. 15 della legge 12 novembre 2011, n. 183 le quali  prevedono che  gli organi della Pubblica Amministrazione e i privati gestori di pubblici servizi devono acquisire d'ufficio le informazioni che il cittadino autocertifica, pertanto su tutti  i  certificati rilasciati da tale data, viene apposta a pena di nullità dei certificati stessi, la seguente dicitura:

"il presente certificato non può essere prodotto agli Organi della Pubblica Aministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi   (art. 15 legge 183 del 12/11/2011)".

Dal 1° gennaio 2012 i certificati possono  essere rilasciati e sono validi solo nei rapporti tra privati, e pertanto soggetti al pagamento dell'imposta di bollo (art. 4 della tariffa all. A  al  D.P.R.  642/1972),  tranne eventuali esenzioni previste dalla legge.


E' prevista la possibilità che la pubblica amministrazione rilasci certificati contestuali: tutte le certificazioni, di qualsiasi natura, da rilasciarsi da uno stesso ufficio in ordine a "fatti, stati o qualità personali" concernenti la stessa persona possono essere contenute in un unico documento.

Il richiedente deve indicare allo sportello i dati anagrafici completi della persona per la quale chiede il certificato: cognome,nome, data di nascita (in mancanza di quest'ultima esatto indirizzo) nonché l'uso del certificato stesso per la determinazione dell'applicazione dell'imposta di bollo e del relativo diritto di segreteria.

La richiesta può essere presentata anche per posta, in questo caso è necessario che all'atto della richiesta l'interessato invii una busta preaffrancata riportante l'indirizzo a cui la stessa va spedita ed alleghi, oltre che  alla copia di un proprio documento d'identità, il corrispettivo per i diritti di segreteria e l'eventuale marca da bollo.


COSTO:
€ 0,26 in carta semplice; 
€ 0,52 in bollo;

i certificati e gli estratti  di stato civile (nascita, matrimonio e morte) sono esenti da diritti e bolli.

TEMPI DI RILASCIO

I certificati anagrafici sono rilasciati immediatamente allo sportello, tranne i certifica storici che comportano ricerca di archivio che sono generalmente rilasciati entro 30 giorni dalla data di protocollazione della richiesta.

Argomenti:

 La cittadinanza italiana si acquista:

  • per nascita
  • per adozione
  • per matrimonio
  • per beneficio di legge
  • per naturalizzazione a seguito di Decreto del Presidente della Repubblica

Per maggiori informazioni consultare il sito del Ministero dell'Interno 
Dal 1° giugno 2012, sulla base della direttiva 7 marzo 2012 del Ministero dell'Interno, è trasferita ai Prefetti la competenza ad emanare provvedimenti in materia di concessione o diniego della cittadinanza nei confronti di cittadini stranieri coniugi di cittadini italiani.
Si informa che a decorrere dal 18 maggio 2015 è operativo il nuovo servizio - messo a punto dal dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione del Ministero dell'Interno - per l'invio telematico della domanda di conferimento della cittadinanza italiana, ulteriori informazioni sono disponibili sul sito internet della Prefettura di Torino.

Perchè la cittadinanza abbia efficacia, l'interessato deve prestare giuramento "di essere fedele alla Repubblica e di osservare la Costituzione e le leggi dello Stato" dinanzi all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di residenza.
La cittadinanza ha effetto dal giorno successivo al giuramento.

Riconoscimento cittadinanza italiana "jure sanguinis":

i cittadini stranieri di  ceppo italiano ed i discendenti di persone nate e già residenti nei territori appartenenti all'impero austro-ungarico possono ottenere il riconoscimento della cittadinanza italiana jure sanguinis, presentando domanda  al Comune italiano di residenza in bollo da  € 16,00 in caso di residenza in Italia, oppure all'Autorità Consolare in caso di residenza all'estero, ai sensi delle circolari del Ministero dell'Interno n. K.28.1 dell'8.4.1991 e n. K.78 del 19.2.2001.

Possesso ininterrotto della cittadinanza italiana:

le cittadine italiane coniugate con cittadini stranieri dopo il 1° gennaio 1948, che hanno perso la cittadinanza italiana per effetto della Legge n. 555 del 13.6.1912, possono ottenere che venga loro riconosciuto il mantenimento ininterrotto della cittadinanza italiana, presentando domanda al Comune italiano di residenza in bollo da  € 16,00 se residenti in Italia, oppure all'Autorità Consolare in caso di residenza all'estero, ai sensi della circolare del Ministero dell'Interno n. K.60.1 dell'8.1.2001.

Normativa di riferimento:

Legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni

Circolare Ministero Interno n. K.28.1 del 8.4.1991
Circolare Ministero Interno n. K.78 del 19.2.2001
Circolare Ministero Interno n. K.60.1/5 del 8.2.2001

Dichiarazioni di elezione della cittadinanza italiana :
il cittadino straniero, nato in Italia, che vi abbia risieduto legalmente senza interruzioni fino al raggiungimento della maggiore eta', diviene cittadino italiano se dichiara, entro un anno dal raggiungimento della maggiore età, di voler acquistare la cittadinanza, davanti all'Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza.

 La richiesta deve essere presentata tra il 18° e il 19° anno di età esibendo i seguenti documenti:

Documento di riconoscimento

Permesso di soggiorno

Ricevuto versamento contributo € 250,00 

Normativa di riferimento:

Legge 91/1992;

D.P.R. 572/1993;

D.P.R. 396/2000

Giuramento a seguito concessione della cittadinanza italiana

il giuramento è reso davanti  all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune dove il dichiarante risiede; in caso di residenza all'estero, davanti all'Autorità  Diplomatica o Consolare  competente per  luogo di residenza.
Chi può richiederlo: il cittadino straniero a cui il Prefetto o il Presidente della Repubblica hanno concesso la cittadinanza italiana.
Quando Richiederlo: entro 6 mesi dalla notifica del decreto di concessione
Documenti da presentare:
- tutta la documentazione predisposta dalla Prefettura e consegnata al cittadino
- passaporto in corso di validità
- permesso di soggiorno in corso di validità

Normativa di riferimento:

Legge 91/1992;

D.P.R. 572/1993

D.P.R. 396/2000

 

 

Argomenti:

La comunicazione di cessione di fabbricato deve essere compilata e presentata allUFF PM entro 48 ore dalla data di inizio della cessione(affitto,locazione, donazione, comodato etc) in duplice copia. La presentazione è a carico del cedente. tale modello può essere usato anche per i cittadini della Comunità europea ma non per gli extra-comunitari.

Argomenti: